News

06
Mar
2014

WOMEN IN export FVG

WOMEN IN export FVG
“wine is powerful, wine is such a good connection!”

In un mondo super competitivo come quello del vino, da sempre dominato dagli uomini si è verificata, da alcuni anni a questa parte, una significativa inversione di tendenza. Se prima a fiere, workshop e B2B ci si trovava in un oceano di doppiopetto e cravatta, adesso il settore è popolato da brave ed energiche professioniste in gonna che ingentiliscono l’ambiente apportando visioni e contributi diversi e creativi. Anche in Friuli VG questa tendenza è presente. Ed ecco che un gruppo di donne, Export e Marketing manager di aziende della regione, si incontrano amichevolmente senza competizione. Tutto nasce da un’esigenza alquanto semplice e spontanea: incontrar le care colleghe – alcune divenute vere e proprie amiche – per condividere le nostre esperienze e conoscerci meglio. Nasce con i favori del social una “cena porta party” alla Tenuta Villanova dove lavoro. Tutte le ragazze avrebbero portato con sé la ragione che ci ha unito: il prodotto vino. Elegantissima moderatrice Daniela Zanette, diverse esperienze nel settore del marketing anche vitivinicolo; Anna Sodano di Masut da Rive (Cormòns); Elena Fabriani, metà romana e metà friulana di Ronco del Gelso (Cormòns); Federica Pecorari degna erede e portavoce di Lis Neris (San Lorenzo Isontino), Ana Paula Crasto, che cura i rapporti commerciali Brasile/Italia; la floreale franco-tedesca Annette Lisotte di Tenute Tomasella (Mansué); Lara Boldarino, ogni ricci un’idea, dell’azienda Rodaro Paolo (Spessa di Cividale); Nadia Drius coinvolta in prima linea insieme al marito nell’Az. Agricola Drius Mario (Cormòns) e infine me medesima, Nadia La Milia, sicula felicemente “adottata” in FVG. Possiamo certamente dire che parte del mercato vitivinicolo friulano si manifesta all'estero attraverso la nostra presenza: un’affascinante e grossa responsabilità.
Nadia LM