News

11
Ott
2009

Una giornata fra alambicchi e curiosità sulla distillazione

Per Grapperie Aperte la Tenuta Villanova apre le sue porte al pubblico: una giornata fra alambicchi e curiosità sulla distillazione
Ritorna la giornata nazionale dedicata alla grappa. Degustazione dei prodotti della Tenuta, ma anche cioccolate, caffé, dolci e passeggiate in carrozza.

Scoprire come si produce la grappa, la sua storia, la sua tradizione, i suoi legami con il territorio, incontrare i mastri distillatori e capire i segreti della produzione, sentire il profumo delle vinacce fumanti e vedere gli alambicchi e sgorgare la grappa appena distillata: dall’Alto Adige alla Sicilia, appassionati e semplici curiosi potranno conoscere i segreti dell’antichissima arte della distillazione nella giornata di “Grapperie aperte”, l'evento nazionale che vede coinvolte domenica 11 ottobre le più rinomate distillerie di tutta Italia e che in Friuli è rappresentato dalla secolare Tenuta Villanova di Farra d'Isonzo. Dalle 10 alle 17 sarà possibile visitare la più antica distilleria in regione e assistere alla fase di lavorazione delle vinacce; accompagnati dalla guida esperta di Daniela Markovic, gli ospiti della Tenuta Villanova degusteranno i prodotti della prestigiosa cantina vinicola, ma non solo: oltre alle rinomate acqueviti e distillati, ad attendere i più golosi ci saranno dei finger food “a tema” e altre piacevolezze del palato, come la cioccolata d'autore, la gubana artigianale e il caffè aromatizzato. (informazioni www.tenutavillanova.com, 0481.889311).



La Tenuta Villanova, immersa nel verde fra le DOC di Isonzo e Collio, è una delle pochissime aziende in Italia che distilla le proprie vinacce in maniera artigianale vicino alle cantine dove vengono vinificate le uve, caratteristica da cui i prodotti non possono che trarre beneficio. Il motivo di questo e altre «lezioni» sulla grappa verranno dispensati dall'esperta in materia Daniela Marcovic, consigliere Onav e Presidente Regionale ANAG Friuli Venezia Giulia, che farà da guida durante le visite alla cantina proprio il giorno che vede i produttori impegnati nella distillazione dell’acquavite.

Il pubblico pertanto avrà l’opportunità di assistere in prima persona a tutte le fasi della lavorazione delle vinacce, vedere alambicchi e caldaiette fumanti, scoprire come nasce la grappa e naturalmente assaggiarne le varie tipologie, una serie di prodotti che possono considerare unici, perché la vinaccia ed il mosto vengono fatti fermentare in locali termocondizionati e quindi distillati con metodo discontinuo entro poche settimane dalle vendemmie in antichi alambicchi.

I prodotti della Villanova, fra cui la storica ValdiRose, sono fra i più rinomati a livello nazionale: fra i vari riconoscimenti ricevuti infatti, l'Istituto Nazionale Grappa ha conferito due medaglie d'oro al 27mo concorso dell'Alambicco d'Oro: uno alla grappa di Moscato ValdiRose, l'altro all'acquavite Uvenostre di Traminer, unico premio per il Friuli nella categoria dei distillati.



Nella preziosa limonaia del casolare cinquecentesco, durante tutta la giornata di domenica, gli ospiti saranno accolti per degustare i prodotti che poco prima hanno visto in fase di lavorazione: i «nettari» della Tenuta Villanova (fra cui la raffinata ValdiRose), alcuni deliziosi semifreddi a base di distillati realizzati dallo chef Luigi Zago e la gubana artigianale - per eccellenza il dolce che si sposa con la grappa - della pasticceria goriziana Cidin Eddo. Sotto il porticato invece, verrà servito il «Caffè Profumato» all'aroma di grappa del Caffè Goriziana. Tra le attrattive della giornata ci sarà anche uno spazio riservato all'arte della cioccolata con un'esposizione di raffinate praline create dalla cioccolataia Antonella Varotto. Infine, chi vorrà godersi il paesaggio autunnale fra i vigneti del Collio, potrà farlo in una suggestiva passeggiata in carrozza intorno alla splendida tenuta che conserva tutto il fascino dei suoi cinque secoli di vita.